La prima fase del percorso ha essenzialmente finalità diagnostiche ed educativo-terapeutiche.

IL 1° INCONTRO

  • Raccolta delle informazioni cliniche ad anamnestiche.
  • illustrazione del programma.
  • Scelta del percorso in Day Hospital oppure ambulatoriale; per il percorso in DH, verrà programmato il ricovero; per il percorso ambulatoriale, saranno prescritti gli esami ematochimici o strumentali relativi alla valutazione dello stato di nutrizione (nell’ambito del P.A.C. obesità/sindrome metabolica o secondo le specifiche necessità) ed eventuali visite specialistiche.
  • Definizione dei principali obiettivi.
  • Consegna del modulo informativo che attesta la presa in carico del paziente da parte del Centro e l’accettazione da parte del paziente del percorso concordato.

IL PERCORSO IN DAY HOSPITAL

Fasi e finalità del percorso:

  • diagnostica: inquadramento etiopatogenetico e valutazione delle comorbilità;
  • educativo-terapeutica: acquisizione e mantenimento delle capacità necessarie per gestire in modo ottimale lo stile di vita in relazione alla patologia obesità (in accordo con gli obiettivi previsti dal WHO 1998 per l’Educazione Terapeutica)

Il percorso diagnostico prevede 3/4 accessi in Day Hospital nel corso dei quali verranno effettuati:

  • esami diagnostici ematochimici e strumentali finalizzati all’inquadramento etiopatogenetico, alla valutazione dello stato di nutrizione ed allo screening delle complicanze correlate all’obesità, programmati secondo protocollo codificato e/o concordate dal team multidisciplinare;
  • somministrazione di testsulla qualità della vita (SF-36, SIO-SDCA) e sulla qualità del sonno, di test psicometrici finalizzati alla valutazione del comportamento alimentare e di stati dell’umore che possono condizionare il comportamento alimentare; test relativi alla percezione corporea.
  • consulenze specialistiche programmate secondo protocollo codificato e/o concordate dal team multidisciplinare.
  • valutazione completa dello stato di nutrizione formulando un piano dietetico o concordato un percorso di counseling nutrizionale;
  • screening per disturbi psicologici/psichiatrici.

Il percorso educativo-terapeutico prevede tre aree di intervento e una durata di 4 mesi:

  • educazione terapeutica: 8 incontri finalizzati ad approfondire le conoscenze sull’obesità e sulla sua gestione e a modificare comportamenti ad essa correlati; cogliere e gestire gli aspetti psicologici correlati con la malattia per contribuire a migliorare la qualità della vita.
  • educazione dietetico/nutrizionale: ciclo di 8 incontri, quindicinali (alternati agli incontri di educazione terapeutica), per all’acquisizione di informazioni dietetico/nutrizionali utili alla gestione dell’obesità, del decremento ponderale ed al mantenimento dell’obiettivo raggiunto a breve e a lungo termine; particolare attenzione sarà data alla qualità della dieta e alla qualità del decremento ponderale (riduzione della massa adiposa e mantenimento della massa muscolare).
  • educazione al movimento: acquisizione di un corretto stile di vita improntato al movimento, indipendentemente o in associazione all’attività fisica programmata.

Alla fine del percorso, i responsabili delle strutture rilasceranno un resoconto dettagliato degli interventi compresi i suggerimenti terapeutici che comprenderanno sia opzioni mediche che opzioni chirurgiche.

IL PERCORSO IN AMBULATORIO

Il percorso in ambulatorio ovvero nel Pacchetto Assistenziale Complesso (PAC) obesità è riservato ai pazienti che non hanno bisogno, per caratteristiche delle patologie associate ovvero per grado di obesità, del ricovero in DH.

La fase diagnostica e quella educativo-terapeutica seguono le stesse modalità descritte nel percorso in DH con la sola differenza di non prevedere il ricovero.